Air, la storia di Michael Jordan anche serie Netflix

Air la storia di Michael Jordan

Dopo il successo di The Last Dance su Netflix, diventata la serie tv più vista di sempre in Italia, Magazzini Salani porta in libreria il volume che racconta con dettaglio, maestria e abilità narrativa gli eventi che hanno caratterizzato la vita di Michael Jordan e, con particolare attenzione, le gesta della squadra dei Chicago Bulls, sei volte sul tetto del mondo della pallacanestro.

Il libro uscirà il 3 settembre, durante quella che quest’anno sarà la fase calda dei playoff dell’NBA.

Si chiama Air (titolo originale Playing for keeps) ed è firmato dal premio Pulitzer per il giornalismo David Halberstam: è la biografia di Micheal Jordan e segue la stessa scansione temporale della serie tv The Last Dance, che ha riportato l’atleta in cima alla lista delle figure sportive più amate e discusse del 2020.

Pagina dopo pagina alla scoperta del giocatore, dell’icona, del suo rapporto con i compagni di squadra – uno dei punti di forza principali della serie Netflix.

Con The Last Dance questo volume condivide anche il periodo in cui è stata pensata e scritta, la fine degli anni Novanta (1999), con tutto il trasporto emotivo di un’epoca quasi irripetibile per lo sport internazionale.

Air la storia di Michael Jordan

IL LIBRO

Michael Jordan è stato protagonista di alcuni dei momenti più indimenticabili della storia del basket e uno dei motivi che ha reso l’NBA ciò che è oggi.

Quando si pensa a Michael Jordan, si ricordano i tiri spettacolari, la danza del suo corpo in armonia con la palla, la sintonia con il campo, i suoi incredibili balzi verso il canestro.

Prima dei contratti milionari e del valzer degli sponsor, in pochi attendevano davanti alla tv le partite dell’NBA, che oltretutto venivano trasmesse raramente.

Poi arrivò lui. Da quel momento cambiò tutto: fu l’inizio di una nuova era, quella del talento di quel numero 23, della sua volontà e competitività senza eguali. Dietro al suo mito si nascondeva un leader nato.

Con Air, il premio Pulitzer David Halberstam realizza il suo ritratto migliore, raccontando l’affascinante storia dell’ultimo, mitico anno di Michael Jordan nei Chicago Bulls e della squadra che cambiò per il mondo del basket.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv, soap opera e lifestyle. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: