Click for Arte: uno sguardo a Palazzo Giuseppe Ciaburro in Cerreto Sannita

Palazzo Giuseppe Ciaburro visitabile in Cerreto Sannita in provincia di Benevento, alazzo fu costruito subito dopo il terremoto del 5 giugno 1688 da Giuseppe Ciaburro, chierico coniugato e abate, per ospitare la sua famiglia costituita dai fratelli Giovanni Antonio, Gabriele, Nicola, Diadora e Francesco.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

I Ciaburro esercitavano, come gran parte dei cerretesi dell’epoca, il commercio e l’industria dei panni lana.

Alla morte di Giuseppe Ciaburro fu redatto un inventario del suo patrimonio che comprendeva 5.100 pecore, 205 capre, 24 zimmarri, 175 caprette, 85 giumente, 24 cavalli, 76 vacche, crediti da esigere per un totale di 2.000 ducati e numerosi altri beni mobili e immobili.

I fratelli Ciaburro si adoperarono per ricostruire la chiesa di San Giuseppe, rasa al suolo dal sisma del 1688 che trovava posto di fronte al palazzo. Giuseppe nel suo testamento scriveva di «avere ampliata la chiesa di San Giuseppe, fatto il pavimento, suffitto, quadri, confessionale, altare di marmo, altare di S. Tommaso, sepoltura, e tutti gli utensili sagri, spendendo 1.700 ducati se hanno bastati».

Nel XIX secolo il palazzo passò prima ai Capuano, poi ai Biondi ed infine ai Del Vecchio che negli anni 1990 lo hanno alienato alla Comunità montana del Titerno.

Attualmente è sede degli uffici della Comunità montana Titerno Alto Tammaro.

Diamo un’occhiata a questo storico palazzo grazie all’occhio del nostro Gianluca De Matteis che potete seguire sul suo account Instagram con tantissime altre foto e luoghi storici e d’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: