Federico Quaranta racconta la provincia su Rai due

Dal 31 ottobre su Rai2 prenderà il via “Il Provinciale”, un nuovo programma in onda il sabato alle 17.15, che ci condurrà attraverso i valori e i principi più sani della provincia italiana, alla scoperta di un’Italia poco conosciuta, in luoghi e lungo sentieri che accendono l’immaginazione.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Federico Quaranta su Rai due

Federico Quaranta, un po’ conduttore e un po’ viandante, ci accompagnerà in un viaggio dell’anima, insieme al fedele Kumash, un golden retriever, fedele e silenzioso amico a quattro zampe, con il quale condividerà gli itinerari alla scoperta delle incantevoli bellezze italiane.

L’Italia è una nazione che sembra contenerne altre cento. Si cammina sulle montagne lucane e sembra di essere in Tibet; si attraversa la selva dell’Aspromonte e ci si ritrova catapultati in una foresta amazzonica; si raggiunge il centro della terra, in Barbagia, dove l’antica civiltà nuragica aveva posto le sue radici, e ci si scopre in un paesaggio quasi lunare.

La prima destinazione sarà l’altopiano della Sila Grande, un’immensa area posta a oltre 1000 metri di altitudine, nel cuore della Calabria. Laghi d’impronta e morfologia nordica, immense distese di boschi, aria fra le più pulite d’Europa, una cornice di monti ricchi di biodiversità. Luoghi che esprimono pace e silenzio, in una regione dal fascino unico.

E una storia che affonda le radici nella notte dei tempi fino ad arrivare ai giorni nostri. Storie di grandi uomini, come l’Abate Gioacchino da Fiore, storie di briganti, baroni e braccianti, storie di pionieri dell’agricoltura ed eroi della terra, storie di giovani che ancora oggi credono nei valori del loro amato altopiano.

Di padre in figlio, la storia di un popolo protetto dai suoi giganti, i Giganti della Sila, pini larici ultracentenari simbolo di quest’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: