Gigi Proietti, i migliori film da vedere o rivedere su Infinity

Il grande attore, comico e regista romano, Gigi Proietti, si è spento oggi nel giorno del suo ottantesimo compleanno. Considerato uno tra i massimi esponenti del teatro italiano, il suo talento unico lo ha portato ad avere una carriera di oltre 50 anni ricca di successi, con esperienze anche in campo televisivo, oltre che come cantante, poeta e scrittore.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Per tenere vivo il ricordo di uno tra i più amati protagonisti dello spettacolo italiani, Infinity propone una selezione di titoli interpretati da Gigi Proietti, a partire dal film diretto da Carlo Vanzina, Febbre da cavallo – La mandrakata, sequel del film cult che ha consacrato la sua carriera cinematografica, in cui torna a interpretare il ruolo dell’incallito scommettitore Mandrake.

Gigi Proietti è stato inoltre protagonista dei film diretti ancora una volta da Carlo Vanzina La vita è una cosa meravigliosaUn’estate al mare e Un’estate ai Caraibi.

Uno tra i primi esordi cinematografici di Gigi Proietti è il film a episodi del 1964 diretto da Ettore Scola, Se permettete parliamo di donne, dove compare in un piccolo cameo nel nono episodio, accanto a Vittorio Gassman. Mentre nel film del 1966 Le piacevoli notti, Proietti farà il suo debutto sul grande schermo interpretando il ruolo di un maresciallo dei carabinieri.

Su Infinity sono disponibili anche Lo Scatenato, diretto da Franco Indovina; Brancaleone alle crociate, film commedia di Mario Monicelli in cui Gigi Proietti interpreta tre diversi ruoli; e Non ti conosco più amore, diretto da Sergio Corbucci con protagonista lo stesso Proietti insieme a Monica Vitti e Johnny Dorelli.

È disponibile a noleggio su Infinity anche il film diretto e interpretato da Alessandro Gassmann, Il Premio, un road movie in cui Proietti interpreta l’anziano scrittore Giovanni Passamonte, insignito del premio Nobel per la letteratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: