Città e montagna, Innsbruck vacanza da sogno e da sognare

In un momento del genere in cui tutto il mondo combatte contro la pandemia da Covid-19 forse pensare ai viaggi può non essere una buona idea ma se dobbiamo cercare anche di pensare positivo ed essere propositivi per il futuro allora non solo sognare un bel viaggio é possibile, ma scoprire una meta come Innsbruck può essere un ulteriore vantaggio.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Innsbruck é una di quelle splendide località che potrebbe davvero mettere tutti d’accordo: la città e la montagna, i negozi, lo shopping poi il verde, l’aria limpida e pungente, immersi poi nella natura incontaminata.

Innsbruck é però anche una regione oltre alla città omonima, una regione composta da una quarantina di piccoli paesi davvero suggestivi e tutti da visitare e conoscere.

Innsbruck

Una città per tutte le stagioni

Innsbruck é abitata da 150.000 abitanti circa, possiede università di prestigio che celebra i 350 anni dalla sua fondazione, lo sport, la cultura é molto presente e ricca di avvenimenti ed eventi ma é anche una città che offre praticamente tutto.

Come si diceva prima, la città è anche montagna, da segnalare in modo particolare: la Nordkette, la catena che si spalanca sul gruppo del Karwendel. Dalla città bastano 20 minuti per raggiungere le sue grigie cime frastagliate.

Dalla stazione Congress, in centro, gli impianti di risalita delle Nordkettenbahnen portano fino alla Seegrube (2.000 metri) e ancora più in alto fino a toccare i 2.200 metri dell’Hafelekar. Quindi un perfetto connubio di città e alta quota: due mondi che non potrebbero essere più diversi ma che solo a Innsbruck si ritrovano così vicini. 

Una città anche medievale

Una città che ha tutto non può non contare anche su un centro storico a dir poco unico nel suo genere: Innsbruck é ricca di bellezze architettoniche di ogni stile ma vanta anche un centro antico medievale con antichi portici con tanti caffè e ristoranti immersi in un’atmosfera costantemente d’altri tempi.

Da non perdere: il Tettuccio d’Oro eretto sotto l’Imperatore Massimiliano I, la Torre civica che veglia sui vivaci vicoli della città e la Hofburg, il palazzo imperiale che racconta del passato asburgico di Innsbruck.

Il parco Lumagica

Come non dedicare un paragrafo allo splendido parco Lumagica di Innsbruck composto da i giardini di corte, il parco pubblico dell’Hofgarten nel centro storico.

Una passeggiata ad anello di circa un chilometro tocca sei aree tematiche che riprendono la storia dell’Hofgarten: storico parco ricreativo degli Arciduchi, ménagerie dell’imperatore e giardino del castello Ruhelust, ormai da tempo scomparso.

Per ulteriori info e per approfondire cliccate pure questo link diretto.

Una volta passata questa brutta pandemia fateci un pensierino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: