"L'Inferno spiegato male", l'Inferno di Dante a fumetti e vignette - MagLifestyle

“L’Inferno spiegato male”, l’Inferno di Dante a fumetti e vignette

Avrete certamente sentito parlare anche tu del famoso viaggio di Dante all’Inferno: la Selva Oscura, le tre fiere, Virgilio; e poi ancora Cerbero, Caronte e la lunga lista di guest star che il Sommo Vate incontra lungo il cammino fino all’incontro con Lucifero.

Tuffatevi tra le pagine di questo libro e scivola lungo Cerchi, Gironi e Bolge tra enigmi da risolvere, scelte da compiere e storie parallele che vedono Dante e Virgilio deragliare spesso dalla strada principale verso incontri bizzarri e incursioni inaspettate.

Diavoli dagli occhi di brace, rocce aguzze, anime tormentate e una serie di sfortunati ma spassosi eventi ti aspettano in un’avventura disseminata di scoppiettanti trovate e fulminanti vignette a fumetti per giocare con i personaggi e la storia della prima cantica della Divina Commedia.

Anche perché, diciamocela tutta: va bene parlare con i morti, va bene al limite anche fare amicizia con centinaia di migliaia di dannati, ma se non ci si diverte un po’, che viaggio è? Al ritorno, come minimo si cambia agenzia viaggi.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

L'inferno spiegato male di Francesco Muzzopappa
Francesco MUZZOPAPPA è uno tra i più conosciuti e apprezzati copywriter in Italia. Con Fazi ha pubblicato cinque romanzi per adulti puntualmente acclamati dalla critica e dal pubblico, tradotti anche in Francia. Ha pubblicato racconti su “Corriere della Sera”, “Linus” e in diverse antologie letterarie. Il primo disastroso libro di Matt è il suo primo spassosissimo romanzo per ragazzi. Questo, dedicato al Sommo Poeta, e disegnato da Daw, è il suo secondo libro game, dopo Graceyard. In carne ossa e mummie.

Davide BERARDI, in arte Daw, fa fumetti sin da piccolo, prima ancora di camminare o impugnare una matita, e in effetti i suoi primi fumetti sono fogli bianchi (per molti, rimangono ancora le sue opere migliori). Crescendo crea un sacco di personaggi in rete e su carta, pubblica una serie in edicola e disegna su giornali, diari e riviste. Poi lo scoprono e iniziano a chiudere a chiave le porte. Ma un giorno viene a sapere che la sicurezza da DeAgostini è pessima, così nottetempo riesce ad intrufolarsi nei loro uffici, e al mattino si ritrovano questo libro di Muzzopappa tutto illustrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutto Bonelli copertina Previous post Tutto Bonelli – Gli anni d’oro: un albo speciale per scoprire tutto il mondo della casa editrice
Next post Gentleman Jack – Nessuna mi ha mai detto di no, su laF la miniserie sulla storia di Anne Lister
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: