Claudio Popolizio a I Sogni C...ostruiti: "Cultura personale, determinazione e tanto studio per diventare attori e doppiatori"

Claudio Popolizio a I Sogni C…ostruiti: “Cultura personale, determinazione e tanto studio per diventare attori e doppiatori”

Claudio Popolizio è stato il quarto ospite della rubrica social denominata “I Sogni C…ostruiti” condotta dal docente, antropologo e opinionista pugliese Vito Maria Camposeo. Dopo il vincitore di Mister Italia 2010 nonché event manager Miky Falcicchio, il vincitore del concorso nazionale Il Gay Più Bello d’Italia 2021 Pier Paolo Catacchio e l’avvocato Adriano Squillante (ex opinionista di Forum) è toccato al giovane doppiatore, speaker pubblicitario, insegnante di dizione e di public speaking raccontare sogni “costruiti” e “ostruiti”. Popolizio ha infatti parlato di lavoro, progetti e vita privata insieme con il conduttore Camposeo e la psicologa Paola Massafra. Un piccolo aneddoto? La voce dello spot della rubrica onirica è proprio dell’attore e doppiatore originario di Altamura.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Claudio Popolizio - Foto: Instagram
Claudio Popolizio – Foto: Instagram

Claudio Popolizio dispensa consigli agli aspiranti attori e doppiatori

Dopo aver lavorato come ragioniere in una ditta di trasporto ha scelto di seguire un corso di dizione e poi si è dedicato al lavoro radiofonico. In seguito ha fatto il grande passo, studiando presso un’accademia di recitazione a Roma. Oggi durante i suoi corsi di formazione cerca sempre di entrare in connessione con ogni coscienza, stabilendo con essa una sinergia in quanto esercita consapevolmente il controllo su ogni stato d’animo, facendo scoprire ai suoi corsisti la magia di ogni parola in una esperienza sincretica e olistica.

Cosa è davvero importante nel suo lavoro? “In questo mestiere ci vuole soprattutto cultura personale – ha spiegato Claudio – Faccio molti progetti con le scuole. I ragazzi di oggi non sono quelli delle mie generazioni poiché studiano poco”. Cosa odia? “Non sopporto la superficialità, l’ignoranza e l’improvvisazione”. Ha espresso il suo parere decisamente favorevole sui social network e anche sulla rubrica I Sogni C…ostruiti: “L’intrattenimento è sano. I social ti lasciano massima e libera scelta. Non è un’imposizione”.

Il video della rubrica I Sogni C…ostruiti

Chi è il suo doppiatore preferito (idolo)? “Io invidio tantissimo la voce di Giancarlo Giannini – ha asserito -. Adoro la sua voce. Questo è il mio sogno ostruito…”. Ovviamente non è tutto rose e fiori. I sacrifici e le delusioni servono a maturare e a fare sempre meglio: “Ho ricevuto tantissime delusioni a livello lavorativo, soprattutto agli inizi della mia carriera. In questo mondo, come d’altronde in altri, ci sono persone perbene e anche stron*i”.

Che cosa consiglia agli aspiranti attori e doppiatori? “Consiglio di studiare davvero la dizione – ha sottolineato Popolizio -, ma non come avviene in accademia. Imparare a parlare in italiano non è facile. Bisogna cambiare lo stile di vita in modo naturale, studiare le regole e riempire i contenuti con le nozioni. È un percorso davvero impegnativo, quasi a livello universitario. In tutto ciò la filosofia è davvero di supporto e d’aiuto. Bisogna insistere e inseguire i propri sogni senza mai arrendersi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Francesca Alotta Diversa Previous post “Diversa”, il ritorno di Francesca Alotta: video
La divina congrega cover Next post “La divina congrega – La diritta via”, una nuova serie di volumi da Sergio Bonelli
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
0