Linecheck Music Meeting and Festival, annunciati i vincitori di Mission Diversity

Linecheck music meeting mission diversity

Annunciati oggi a Linecheck Music Meeting and Festival i vincitori di Mission Diversity, progetto realizzato da Music Innovation Hub – Impresa Sociale insieme alla rete internazionale Keychange e a PRS Foundation, powered by YouTube, con il supporto di Daimon/IMAGinACTION e con l’adesione dei partner istituzionali ASviS, Italia Music Lab, UN SDG Action Campaign e UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali. 

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Il progetto è legato ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ONU, in particolare al Goal 5: raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze, per promuovere la parità di genere in particolare nel mondo dell’industria discografica e musicale, senza dimenticare di valorizzare le diversità di ogni tipo, anche etniche, culturali e geografiche.

Il progetto, lanciato in occasione di APEROL with HEROES – TOGETHER WE CAN , il festival tenutosi all’Arena di Verona gli scorsi 17 e 18 settembre 2021 con un cast di eccezione, oltre a vedere il sostegno degl*/dell* artist* protagonist* del festival, ha infatti collezionato 28 candidature inviate da organizzazioni artistiche e musicali provenienti da tutto il mondo.

I fondi raccolti servono alla realizzazione di almeno 6 progetti artistici, che vedano protagoniste donne e categorie di genere sottorappresentate. Saranno supportati progetti artistici e musicali originali e coerenti con la diversity e la gender equality, sviluppati da gruppi di lavoro multi-genere che quotidianamente affrontano la tematica delle diversità nella propria cultura, e che partendo dall’Italia si congiungeranno con la rete internazionale Keychange.

Il lancio della call è avvenuto in concomitanza con la Global Week to #Act4SDGs (17-28 settembre), ideata per guidare l’azione collettiva, in cui le Nazioni Unite insieme ai partner mobilitano le principali parti interessate di tutti i settori per guidare il cambiamento, ricordando a*/all* leader mondiali che le persone di tutto il mondo si stanno solidalmente unendo per dimostrare che c’è speranza oltre la pandemia in vista di una ripresa sana, giusta e sostenibile.

“La musica può rappresentare uno strumento chiave per promuovere un concetto di diversità non divisivo – dichiara Dino Lupelli General Manager di Music Innovation Hub – La rappresentazione della diversità, il suo racconto video e l’utilizzo stesso di termini e parole nei testi delle canzoni deve tener conto dell’urgenza sociale di unire tutti, riconoscendo nella diversità un valore”.  

Hanno risposto alla Call di Mission Diversity numerose organizzazioni provenienti da ogni parte del mondo: Austria, Canada, Indonesia, Estonia, Slovenia, Inghilterra, Stati Uniti, Africa del Nord, Sudafrica e Italia. Più di 100 le artiste e gli artisti coinvolt* a rappresentare diversità sottorappresentate, con una forte valorizzazione di intersezionalità e interculturalità.

Questi i vincitori di Mission Diversity:

  1. Project: “!شطح” (“dance!”)

Proposing Organization: K & Co

Country: Morocco

Artists involved: Soumaya Laghiti aka ‘Stranger Souma’, Sofia Fahli aka ‘Gaouta’, Nouha Ben Yedri

  1. Project: “Ali + The Stolen Boy”

Proposing Organization: Divergence

Country: Italy

Artists involved: Ali + The Stolen Boy, Omar Gabriel Delnevo, Livia Phoebé

  1. Project: “A love to letter to Chicago”
    Proposing Organization: Story7 Inc

Country: USA

Artists involved: Sadie Woods, Pinqy Ring, Isa Starr

  1. Project: “Rezidența21”

Proposing Organization: Asociatia MATKA

Country: Romania

Artists involved: #FLUID (Paul Dunca / Paula Dunker + Alex Bălă), Lili Putana, Sofia Zadar, +SHE+, Teodora Retegan, Suce Fraga, Borusiade

  1. Project: “Arya Zappa – A study of dreaming habits”

Proposing Organization: Television Rocks Publishing

Country: Germany

Artists involved: Arya Zappa, Gersin Livia Paya, Cat Jimenez, Maryna Russo, Adi Kum, Achan MALONDA

  1. Project: “‘Pray”

Proposing Organization: FLUIDOSTUDIO

Country: Italy

Artists involved: David Blank, Andrea di Giovanni

A valutare il progetto è stato un Comitato Internazionale di Valutazione (CIV) coordinato direttamente da Music Innovation Hub in collaborazione con i partner coinvolti.

Il programma si articola in 5 fasi: la call di lancio durante il Festival APEROLwithHEROES, la selezione dei primi progetti artistici da finanziare grazie all’evento e presentati in anteprima al convegno sulla Diversity durante Linecheck 2021 il 24 novembre a Milano, la fase di effettiva realizzazione dei progetti artistici, la presentazione dei lavori a maggio 2022, a Bonn, durante il più ampio incontro annuale delle Nazioni Unite sui 17 SDG, e infine la presentazione dei progetti selezionati durante IMAGinACTION – Il Primo Festival Internazionale del Videoclip Musicale che si terrà il 10 e 11 giugno 2022 a Comacchio.

“L’obiettivo di trasformare l’industria musicale a livello internazionale rendendola più equa e aperta è ambizioso, ma progetti come Keychange e Mission Diversity, che mirano a dare maggiori opportunità professionali ad artist* e a professionist* della music industry e a dare visibilità alla diversità per renderla un valore sono in grado di fare la differenza”, dichiarano Alice Salvalai e Sarah Parisio, Project Manager di Keychange in Italia.

Keychange è la pionieristica iniziativa globale per l’uguaglianza di genere, supportata dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea e riconosciuta dalle Nazioni Unite. Il programma Keychange supporta ogni anno 74 tra donne e talenti appartenenti a minoranze di genere che lavorano nel campo della musica, provenienti da 12 paesi diversi. Keychange accelera il cambiamento per creare un’industria musicale più equa ed inclusiva per le generazioni presenti e future, con oltre 500 aziende e organizzazioni che aderenti al Pledge. Music Innovation Hub rappresenta il movimento per il network italiano, che oggi comprende più di 15 organizzazioni tra festival, distributori, agenzie di comunicazione, label ed editori.

YouTube è il principale sostenitore del progetto Mission Diversity e avrà un ruolo chiave nell’iniziativa: sarà proprio attraverso YouTube che Music Innovation Hub veicolerà e promuoverà i progetti artistici selezionati, oltre a sviluppare il racconto della diversity sia come rappresentazione delle diversità nell’identità di genere, sia come espressione delle diversità culturali.

Music Innovation Hub – Impresa Sociale con il suo programma Music Is Social Change ogni anno individua una causa sociale promuovendo per essa una raccolta fondi, aperta nel 2021 con  APEROL with HEROES, in occasione del quale è stato lanciato il progetto Mission Diversity. Attraverso l’ingaggio diretto di artist*, le loro performance e il sostegno di progetti concreti, si è reso evidente come l’arte e la musica possano mettere in moto un processo positivo per la società. Un ringraziamento sentito va ai partner dell’ATI che hanno lavorato a Heroes, mettendo a disposizione tempo, risorse e connessioni per realizzare un grande Festival ad alto impatto sociale.

Si ringraziano Friends&PartnersLive NationVivo Concerti e tutti i loro artisti che, attraverso APEROL with HEROES – TOGETHER WE CAN, hanno contribuito al progetto Mission Diversity.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: