Elisa Sciuto La7d

Urban Scouters, parte su La7d il nuovo programma di viaggi a caccia di mete inaspettate

Dal 29 maggio alle ore 18:20 su La7d arriva Urban Scouters, il nuovo programma settimanale dedicato al viaggio e alla scoperta delle più belle città italiane, cercando però di andare oltre le consuete mete turistiche mostrando posti inaspettati, persone sorprendenti e cose fuori dall’ordinario.

Condotto dalla giornalista e speaker radiofonica Elisa Sciuto ogni puntata sarà una sorta di video diario che parte dal contesto social per arrivare in TV.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Gli “Urban Scouters” si muoveranno con i loro monopattini elettrici, alla ricerca di quelli che rappresentano non tanto i luoghi di massa, quanto delle “micro aree” che si localizzano all’interno del tessuto urbano e si identificano con riferimenti puramente di passa parola. Luoghi famosi non per la movida, o perché patinati, ma perché parte rappresentativa di un quartiere, conosciuto da chi lo abita, ma non sempre dal cittadino.

Con il loro cellulare realizzeranno immagini, interviste, per raccontare percorsi e luoghi che poi diventeranno le “stories” necessarie a comporre ogni singolo episodio.  Gli “Urban Scouters” inizieranno il loro viaggio da un luogo emblematico della città, come a ribadire le due anime che possono convivere in uno stesso luogo, quella più mondana e quella quasi sconosciuta ai più, per poi iniziare la loro ricerca.

Saranno tre grandi le aree tematiche, #Food, #Handicraft e #StreetArt, dibattute e condivise con gli ospiti che incontreranno durante il loro viaggio. Ospiti che diventano in qualche modo la voce narrante di un mondo quasi sconosciuto, di nicchia, legati a quella città o a quel particolare luogo per esperienze personali.

Di settimana in settimana, di città in città, andremo a scegliere per portare alla luce e far conoscere una realtà totalmente nuova e diversa da quella solitamente conosciuta, con la quale siamo abituati a identificare Roma, Milano, Torino e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: