33 Giri Italian Masters, otto nuove esplorazioni dei dischi che hanno segnato la discografia italiana su Sky Arte - MagLifestyle

33 Giri Italian Masters, otto nuove esplorazioni dei dischi che hanno segnato la discografia italiana su Sky Arte

 

Con un intimo e suggestivo ascolto di “DallAmeriCaruso” di Lucio Dalla, torna la nuova stagione della produzione originale 33 Giri Italian Masters, al via in esclusiva su Sky Arte dal 16 novembre ogni mercoledì alle 21.15 e in streaming solo su NOW. Otto album che hanno segnato la storia della musica italiana. Otto dischi indimenticabili diventati pietre miliari della nostra discografia. Direttamente dagli studi di registrazione per riaprire le bobine con i multitraccia originali delle canzoni interpretate e scritte dalle più grandi firme della musica italiana.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Un viaggio alla scoperta dei segreti dei più emozionanti dischi di grandi autori: Lucio Dalla, Nada, Pierangelo Bertoli, Giorgio Gaber, Giuni Russo, Subsonica, Mia Martini e Negramaro.

Sarà ripercorsa la nascita e la storia di questi dischi attraverso i ricordi e gli aneddoti di musicisti, produttori e discografici che hanno contribuito al loro successo; e ancora gli interventi degli artisti che ne hanno tratto ispirazione e li reinterpretano esclusivamente per Sky Arte.

Ogni “italian master” verrà commentato dai protagonisti coinvolti nelle registrazioni e nella scrittura dei brani, e, grazie al ritrovamento del multitraccia originale, ascoltato ed esaminato al mixer in ogni suo arrangiamento, con il contributo del leggendario fonico Maurizio Biancani.

La prima puntata della serie, realizzata da Except, andrà in onda mercoledì 16 novembre alle 21.15 e sarà dedicata al disco: “DallAmeriCaruso” di Lucio Dalla. Pubblicato nel 1986, da questo album emerge tutto lo splendore live del grande Lucio. Al mixer Maurizio Biancani accompagnato dal produttore dell’album Roberto Costa, esaminando le tracce, fanno riemergere ricordi e suoni di quelle incredibili serate. Vengono analizzate le canzoni “Balla balla ballerino”, “Se io fossi un angelo”, “4/3/1943”, e la prima versione pianoforte e voce incisa da Lucio Dalla della celeberrima “Caruso”. Arricchiscono il racconto il chitarrista Ricky Portera e il tastierista Aldo Fedele.

Il secondo appuntamento, in onda sempre mercoledì 16 novembre alle 22.05, sarà con uno dei dischi più rappresentativi degli anni ‘80: “Smalto” di Nada. La cantautrice toscana ebbe grande successo con questo disco trainato dal singolo “Amore Disperato” realizzato con la collaborazione, all’epoca consolidata, di alcuni membri della storica formazione prog-rock Goblin nota in particolare per le colonne sonore dei film di Dario Argento. Al mixer il bassista e produttore dei Goblin, Fabio Pignatelli, esamina gli arrangiamenti di “Amore disperato, “Da grande”, “Charlotte”, “Cara” e “Angelo ribelle”. Arricchiscono il racconto le interviste al proprio strumento del batterista Derek J. Wilson e del chitarrista Marco Rinalduzzi, entrambi dell’orbita Goblin. Nada canta dal vivo sulle basi del ritrovato multitraccia “Amore disperato” e “Da grande”, due dei suoi più grandi successi.

Nelle puntate successive Pierangelo Bertoli con Eppure soffiaGiorgio Gaber con La mia generazione ha perso. E ancora Giuni Russo con Morirò d’amoreSubsonica con Microchip EmozionaleMia Martini con Nel Mondo, una cosa e infine Negramaro con Mentre tutto scorre.

33 GIRI ITALIAN MASTERS è una produzione Sky Arte realizzata da Except in esclusiva per Sky Arte in onda in prima tv da mercoledì 16novembre alle 21.15 e in streaming solo su NOW. La serie è scritta da Edoardo Rossi con la guida dello storico discografico Stefano Senardi, ideatore e curatore, con la regia di Pepsy Romanoff e la produzione esecutiva di Maurizio Vassallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post Politicamente Scorretto – “Verità, unica ragione di stato”: Carlo Lucarelli nella nuova edizione della rassegna per promuovere la cultura
Next post “L’Italia a morsi – Al ristorante”, con Francesco Aquila (da Masterchef) su Food Network
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: